Archivio per luglio 2013

La laurea   16 comments

laurea aleOggi si è laureata la mia “unica” nipotina Alessandra. Unica intendo dire che non ho altri nipoti. (per ora)

Voglio però  sottolineare che lei è unica per la sua personalità, per il suo estro, per le sue “lune”, per la sua simpatia, per la sua “sprecisione”,  per la sua bellissima voce che non ha voluto coltivare, per la sua bontà, perché anche se non lo dà a vedere è generosa e sensibile. Poi… cos’altro? Ah, sì! Per la sua originalità!

(Anche il suo cane è eccentrico! Un campione di rara bellezza! < si fa per dire > Diciamo piuttosto che è bellissimo nella sua particolarità! E’ un boxer bianco a pois, con un occhio marrone e l’altro celeste. E’dolcissimo e buffo, fa ridere solo a guardarlo. E’ più unico che raro! Un cane così non poteva che appartenere all’Alessandra! Insieme si distinguono per la loro singolarità!)

axel

Infine per la sua bellezza!

Qualcuno potrebbe pensare: ma che nonna presuntuosa! Non si può essere obbiettivi a dare dei giudizi sulla propria nipote. Vi assicuro che io lo posso fare! Alessandra è così! Eppoi, un po’ mi assomiglia per cui non potrebbe essere altrimenti! Ah ah! Stasera mi va di scherzare!

Si è laureata in psicologia. Così ora in famiglia se ne contano tre di “strizzacervelli “. Lei, mio figlio Gianluca e Monica, la sua compagna. E’ proprio il caso di dire: “non c’è il due senza il tre”.

Adesso, noi familiari siamo in una botte di ferro e possiamo dormire “sogni tranquilli” tanto, se ci capiterà  qualche problema ci saranno loro a risolverlo! Naturalmente ho fatto una battuta,  non credo proprio!

E’ vero più che mai quel vecchio detto che dice: “il calzolaio ha sempre le scarpe rotte”. Può darsi invece, che un domani avranno loro bisogno di andare in terapia, per il troppo stress causato a forza di stare ad  ascoltare il “bla bla bla” dei loro pazienti!

Ora basta scherzare e facciamo i seri!

Cara “Dottoressa”, la tua nonna (quella un po’ svitata) ti fa tanti complimenti! Prima di tutto per il tuo aspetto che oggi era d’incanto! Indossavi un tubino nero succinto, rifinito al lato con un motivo drappeggiato di color beige, annodato con un fiocco della stessa tonalità che ti stava a pennello! Calzavi delle scarpe con i tacchi altissimi che mettevano in rilievo ancor di più le tue gambe slanciate, sembravi una manequin. Eri un vero schianto!

Nell’aula poi hai fatto un figurone! Sei partita a raffica discutendo la tua tesi davanti a quei “luminari” con disinvoltura, lasciando tutti a bocca aperta! Brava!

Ti auguro un futuro costellato di successi, ma soprattutto un “mare” di affetti!

Sai, non sarà tutto rose e fiori, qualche volta lungo il percorso incontrerai anche delle rose spinose (la vita è così) ma è dalle spine che imparerai a crescere. Sono sicura che ce la farai! Madre natura ti ha regalato anche un buon carattere, quindi parti avvantaggiata!

Con tanto affetto
la tua nonna Annamaria

Annunci

Pubblicato 8 luglio 2013 da Anna Maria Berni in Uncategorized