I tramonti versiliesi   Leave a comment

sole arancioneSin da bambina ho fatto caso ai tramonti, mi sono rimasti impressi nella memoria come fossero proiezioni di film in technicolor, se chiudo gli occhi li rivedo nitidissimi. Quello di Camaiore: quando il sole faceva il birichino e si nascondeva dietro la collina di Pedona per andare a dormire in mare, lo consideravo un torto, perché non mi  permetteva di assistere allo spettacolo del suo saluto, dovevo immaginarlo là, all’orizzonte mentre scompariva in acqua.

Successivamente potei ammirare i tramonti dalla spiaggia di Viareggio. Lì sì, che potevo finalmente godermi la stella mentre si inabissava; ogni volta era un panorama diverso, carico di mille colori abbaglianti, mi piacevano particolarmente d’inverno, quando le Alpi Apuane erano innevate. La vista era scenografica: il bagliore dei raggi faceva apparire il manto nevoso brillantissimo e le tinte forti e contrastanti.

Alle spalle: la visuale delle montagne ammantate di panna candida, e laggiù al confine, il sole: una palla fosforescente arancione, che si eclissava immergendosi nel mare blu in un esplosione di colori, per poi lasciare dolcemente spazio all’oscurità e, subito dopo, come un incantesimo… si accendeva il firmamento: un capolavoro della natura!

 

Annunci

Pubblicato 11 marzo 2016 da Anna Maria Berni in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: